Home concerti straordinari 2022 Mercoledì 14 dicembre > Duo Birringer

Mercoledì 14 dicembre > Duo Birringer

Teatro Miela – ore 20.30

Lea Birringer – violino
Esther Birringer
– pianoforte

Wolfgang Amadeus Mozart (1756 – 1791)
Sonata in mi minore K 304
1. Allegro
2. Tempo di menuetto

Edvard Hagerup Grieg (1843 – 1907)
Sonata in fa maggiore op.8
1. Allegro con Brio
2. Allegretto quasi andantino 

3. Allegro molto vivace

***

César Franck (1822 – 1890)
Sonata in la maggiore 
1. Allegro moderato
2. Allegro
3. Recitativo-Fantasia. Ben moderato
4. Allegretto poco mosso

 

Lea ed Esther Birringer sono una delle coppie di sorelle più promettenti della loro generazione. Nel 2011 hanno ottenuto un grande successo vincendo consecutivamente due prestigiosi Concorsi Internazionali di Musica da Camera, il Premio Vittorio Gui e il Concorso Internazionale di Musica da Camera Città di Pinerolo. Da allora il Duo ha ricevuto numerosi inviti in Festival di musica da camera, impressionando il pubblico con le loro interpretazioni stilistiche e originali di opere sia del repertorio classico che moderno.

Lea Birringer – verve, passione e “temerario virtuosismo” (Gramophone) – sono le caratteristiche con cui la violinista tedesca è descritta frequentemente. Vista come “una delle più talentuose violiniste della sua generazione” (Pizzicato), abbina una grande attenzione per i dettagli ad alti standard concettuali. Lea Birringer ha suscitato scalpore già come giovane studente quando debuttò con la Filarmonica di Berlino. Dopo aver studiato con Igor Ozim alla Mozarteum University a Salisburgo e con Pavel Vernikov alla Musik und Kunst Privatuniversität di Vienna, ora è ospitata di frequente in svariati festival rinomati e orchestre di punta, quali la Deutsche Radio Philharmonie, la Munich Symphony Orchestra, la Polska Filharmonia Bałtycka o l’Orchestra Sinfonica di Roma. Intensa la sua attività concertistica che l’ha portata a suonare alla Konzerthaus di Berlino, alla Laeiszhalle ad Amburgo, al Louvre a Parigi e al Musikverein a Vienna. Come riconoscimento dei suoi successi, le è stato assegnato il Cultural Prize dalla città di Saarbrücken. Appassionata camerista, si è esibita con artisti quali Igor Levit, Wen-Sinn Yang e Barbara Bonney. Gli attuali due album della Birringer “Di tanti palpiti” e “Transformation” hanno ricevuto recensioni eccezionali e sono stati nominati entrambi per gli International Classical Music Awards.

Esther Birringer si esibisce regolarmente in sedi di grande importanza a livello nazionale e internazionale. Oltre a essere un’ottima solista si è evidenziata come partner di musica da camera molto richiesta. Vincitrice del Primo Premio alla VI edizione dell’International Piano Competition Johann Sebastian Bach in Würzburg e alla IX edizione dell’International Piano Competition della Chopin Society Hannover, ha ottenuto riconoscimenti anche all’International Grieg Piano Competition a Oslo, alla ZF Music Prize e alla German Music Competition. Grazie ai suoi incredibili successi internazionali le è stato assegnato il Culture Prize for Young Artists dalla City Association di Saarbrücken. Nel 2021 il suo album “Once Upon a Time” con trascrizioni di balletto da P. I. Tchaikowsky, S. Prokofiev e I. Strawinsky è stato pubblicato dalla Rubicon Classics. “Lei ci porta con virtuosismo in un mondo di fate e amanti immortali” (Kölnische Rundschau) e “ha fatto un debutto brillante qui – chapeau!” afferma Radio Bremen. Un secondo album con opere di Debussy è uscito nel settembre 2022. Esther Birringer ha studiato alla Hanover University of Music, Drama and Media e alla Berlin University of the Arts. In aggiunta alle sue attività artistiche dimostra grande interesse per la didattica, che segue con passione ed entusiasmo.

Comments are closed.