Home Aperitivo classico 2022 Domenica 29 maggio 2022 > Ettore Pagano

Domenica 29 maggio 2022 > Ettore Pagano

ore 18

Ettore Paganovioloncello

Gaspar Cassadó (1897 – 1966)
Suite (1926)
1.Preludio – Fantasia
2.Sardana – Danza
3.Intermezzo e danza finale

Zoltán Kodály (1882 – 1967)
Sonata op.8
1.Allegro maestoso ma appassionato
2.Adagio (con grand’espressione)
3.Allegro molto vivace

György Ligeti (1923 – 2006)
Sonata (1948 – 53)
1.Dialogo. Adagio, rubato, cantabile
2.Capriccio. Presto con slancio

 

Prevendita presso TicketPoint (Corso Italia 6/c) e on-line

Ettore Pagano, nato a Roma nel 2003, ha iniziato lo studio del violoncello a nove anni. Ha studiato con Riccardo Martinini e ha frequentato la Pavia Cello Academy con Enrico Dindo. Allievo dell’Accademia Chigiana sotto la guida di A. Meneses e D. Geringas, ha frequentato l’Accademia W. Stauffer di Cremona e il corso di Laurea triennale al Conservatorio  Santa Cecilia di Roma.
Dal 2013 ad oggi gli è stato assegnato il Primo Premio assoluto in oltre 40 concorsi nazionali e internazionali in Italia e all’Estero. In particolare, nel 2017 ha ottenuto dalla New York International Artist Association, una borsa di studio e un concerto premio alla prestigiosa Carnegie Hall. Nel 2019 ha vinto il Primo Premio al Concorso “Giovani musicisti” promosso dalla Filarmonica della Scala. Durante l’anno 2020 ha conseguito il Primo Premio al Concorso “J. Brahms” di Portschach ed è stato il più giovane dei finalisti del Concorso “Janigro” di Zagabria vincendo il “A. Kull Cello Competition” di Graz.
È stato già invitato a suonare in recital per importanti stagioni internazionali in Germania (Amburgo, Halle, Kiel), Austria, Grecia, Egitto, Stati Uniti d’America e come solista con la Croatian Radiotelevision Symphony Orchestra, la Graz Philharmonic, la Lituana Klaipeda Chamber Orchestra, l’Euro Symphony Orchestra.
Nel 2018 ha inciso il suo primo CD per la “Musikstrasse” con musiche di De Falla, Cassadó, Popper e Cajkovskij.

Comments are closed.