Home Stagione Cameristica - Edizione 2020 5 febbraio 2020 > Quartetto Adorno con Simone Gramaglia

5 febbraio 2020 > Quartetto Adorno con Simone Gramaglia

Teatro Miela – ore 20.30

Edoardo Zosi – violino
Liù Silvia Pelliciari
– violino
Benedetta Bucci
– viola
Danilo Squitieri
– violoncello

Simone Gramaglia – viola

 

Franz Schubert (1797 – 1828)

Quartettsatz in do minore D.703

Ludwig van Beethoven (1770 – 1827)

Quartetto per archi in fa minore op.95 “Serioso”

1. Allegro con brio

2. Allegretto ma non troppo

3. Allegro assai vivace ma serioso –

    Più allegro

4. Larghetto espressivo –

    Allegretto agitato

* * *

Johannes Brahms (1833 – 1897)

Quintetto per archi n.2 in sol maggiore op.111

1. Allegro non troppo, ma con brio

2. Adagio

3. Un poco Allegretto

4. Vivace, ma non troppo presto

 

Noto a livello internazionale per il Terzo Premio (con Primo non assegnato), il Premio del Pubblico e il Premio Speciale per la migliore esecuzione del brano contemporaneo di S. Colasanti nell’edizione 2017 del Concorso Internazionale “Premio Borciani”,  il QUARTETTO ADORNO, nato nel 2015, si è perfezionato presso la Scuola di Musica di Fiesole con M. Da Silva, A. Nannoni, A. Farulli. Il nome del Quartetto è un omaggio al filosofo Theodor Wiesengrund Adorno che, in un’epoca di declino musicale e sociale, individuò nella musica da camera una chiave di salvezza per perpetuare un vero rapporto umano, secondo i valori del rispetto e dell’anelito alla perfezione. Il Quartetto Adorno ha tenuto concerti per importanti Società Musicali Italiane come gli Amici del Quartetto di Reggio Emilia, il Ravenna Festival, La Società dei Concerti di Milano, MITO Festival, il Museo del Violino di Cremona, il Festival dei Due Mondi di Spoleto, il Festival Internazionale di Musica da Camera di Cervo, Lucca Classica, il Festival di Portogruaro. Vincitori, nell’ambito di “2016 ISA Internationale Sommerakademie”, del Premio “2. Wiener Schule Preis” per la miglior esecuzione di un quartetto appartenente alla Seconda Scuola di Vienna, si sono esibiti in diretta radiofonica per la ORF Radio KulturHaus di Vienna. Molto interessato alla musica contemporanea, il Quartetto è dedicatario del brano di Régis Campo “Energy/Fly”. Nel 2017 Quartetto Adorno è stato selezionato per il progetto “Le Dimore del Quartetto” ed è stato nominato ensemble effettivo di ECMA – European Chamber Music Academy, fondata da Hatto Beyerle.

SIMONE GRAMAGLIA nel 1992, a 17 anni, dopo avere ascoltato un concerto di Bruno Giuranna, si è innamorato della viola e si è iscritto al Conservatorio “Nicolò Paganini” di Genova nella classe di Luigi Brusini, con il quale si è diplomato sei anni dopo con il massimo dei voti. Dal 1998 al 2001 è stato allievo presso l’Accademia “Walter Stauffer” di Cremona, dove ha seguito i corsi di Bruno Giuranna per l’approfondimento delle tecniche di esecuzione in ambito solistico. Negli stessi anni ha studiato con Mikhail Kugel presso i Conservatori di Gent e Maastricht e ha frequentato le master class di Serge Collot a Koblenz e di Juri Bashmet all’Accademia Chigiana di Siena, ottenendo presso quest’ultima il Diploma di merito. Nel 2000, durante il periodo di studio all’Accademia Stauffer, ha fondato, insieme a Cristiano Gualco, il Quartetto di Cremona, formazione a cui da quel momento si è dedicato a tempo pieno, perfezionandosi (dal 2000 al 2005) con Piero Farulli a Fiesole e Hatto Beyerle a Basilea e Hannover e frequentando i corsi dell’European Chamber Music Academy e le master class della Proquartet di Paul Katz e Rainer Schmidt a Parigi. Con il Quartetto di Cremona Gramaglia ha ottenuto prestigiose affermazioni nei più importanti concorsi internazionali, tra cui Cremona, Heerlen, Melbourne, Gui e altri. L’attività concertistica lo ha portato a collaborare con artisti come Lilya Zilberstein, Cho Liang Lin, Hatto Beyerle, Angela Hewitt e a suonare nelle più importanti sale da concerto e nei più prestigiosi Festival del mondo, dal Lincoln Center di New York alla Konzerthaus di Berlino, dalla Wigmore Hall di Londra al Parco della Musica di Roma, dal NCPA a Pechino al Teatro Coliseo a Buenos Aires. Con il Quartetto di Cremona è “Artist in residence” alla Società del Quartetto di Milano. Suona regolarmente in duo con il pianista Roberto Plano e con il chitarrista Attademo.

Comments are closed.