Il 18° Concorso internazionale per complessi da camera con pianoforte “Premio Trio di Trieste” si terrà a Trieste in due momenti diversi: in maggio e in settembre 2017. È riservato alle formazioni con pianoforte ed archi. L’edizione 2017 sarà dedicata unicamente al TRIO e al QUARTETTO per pianoforte e archi.
Il 28 maggio 2017 verranno visionati i DVD e dal 9 all’ 11 settembre 2017 i complessi ritenuti dalla Giuria idonei converranno a Trieste per la seconda eliminatoria e la prova finale.

Categorie:
Trio per pianoforte, violino e violoncello (cat. TRIO)
Quartetto per pianoforte, violino, viola e violoncello (cat. QUARTETTO).

Possono partecipare al Concorso i complessi i cui membri non superino in media i 32 anni d’età alla data del 31 dicembre 2017.

Le domande di ammissione dovranno essere compilate, a stampatello nel modulo da scaricare in formato PDF
nella download area e dovranno essere corredate dei seguenti elementi:
a) certificato di nascita o
documento d’identità dei singoli concorrenti
b) breve
curriculum del complesso e foto del gruppo (da pubblicare sul programma del Concorso). Si prega di inviare la foto in formato JPG o TIFF 300 DPI via posta elettronica
c) DVD in formato mp4 con la registrazione di un’opera completa di J. Brahms, effettuata con camera fissa.
d)
ricevuta del versamento – a fondo perduto – di Euro 120,00 per complesso, effettuato a mezzo bonifico bancario intestato all’Associazione Chamber Music, via S. Nicolò 7 – 34121 Trieste c/o
ZKB – Banca di Credito Cooperativo del Carso

Via S. Spiridione 7 – Trieste

IBAN: IT 05 Q 08928 02204 010000030380


Le domande,
accettabili solo se corredate di tutti gli elementi sopra citati, dovranno pervenire entro il 15 aprile 2017 (fa fede il timbro postale) e vanno indirizzate a:

Associazione Chamber Music
via S. Nicolò 7 – 34121 TRIESTE – Italy.

Il RISULTATO della PRIMA PROVA eliminatoria sarà messo in rete il 30 maggio sul sito della Chamber Music e su Facebook e i complessi passati alla seconda prova verranno contattati dalla Segreteria del Concorso.
L’APPELLO a Trieste – presso la sede dell’Associazione Chamber Music, in via S. Nicolò 7 (IV piano) – dei complessi ammessi alla SECONDA PROVA si terrà l’
8 settembre alle ore 17 (gli accreditamenti potranno essere effettuati dalle ore 15).

I candidati dovranno presentarsi all’appello, muniti di un documento d’identificazione. L’assenza al momento dell’appello, non motivata da cause di forza maggiore, comporterà l’esclusione dal Concorso.

Ogni complesso è tenuto a presentare alla segreteria del Concorso 2 copie delle partiture (assolutamente già in fotocopia) che, di prova in prova, verranno eseguite.

Le prove di selezione e il Concerto dei vincitori si terranno presso la Sala del Ridotto “Victor de Sabata” del Teatro Verdi di Trieste (in via S. Carlo 4). La Sala è provvista di fono assorbenza idonea a renderla acusticamente perfetta, a cura della Suono Vivo di Padova, ed è dotata di un magnifico “gran coda” Fazioli.

Il Concorso prevede tre prove pubbliche:
a) prima eliminatoria, su visione dei DVD inviati dai concorrenti all’atto dell’iscrizione.
b) seconda eliminatoria, della durata approssimativa di 55 minuti, a Trieste (9-11/9)
c) prova finale, della durata approssimativa di 60 minuti, a Trieste.

Le opere presentate dai candidati dovranno comunque seguire un criterio di equilibrio cameristico tra i vari strumenti, con l’esclusione, quindi, di trascrizioni (se non dell’autore stesso) o di pagine dove il pianoforte rivesta il mero ruolo di accompagnamento.
Secondo quest’ottica, la direzione artistica del Concorso si riserva la facoltà di accettare o meno i programmi proposti e di comunicarlo tempestivamente ai candidati.
Eventuali variazioni del programma inviato vanno comunicate alla segreteria e sottoposte alla decisione della Direzione artistica del Concorso.
La Giuria si riserva la facoltà di interrompere le prove in qualsiasi momento.

La durata massima indicata per le prove eliminatorie non preclude la possibilità di presentare opere di durata superiore (in tal caso sarà la Giuria a stabilire le scelte dei movimenti da eseguire). Ogni opera va presentata per intero sul programma musicale, non sono ammessi singoli movimenti.

Prove eliminatorie:

PRIMA prova eliminatoria
Ogni categoria è tenuta all’esecuzione di un’opera a scelta di J. Brahms, da inviarsi su DVD unitamente alla domanda d’iscrizione, entro il 15 aprile 2017.

SECONDA prova eliminatoria (durata approssimativa di 55 minuti)
Ogni categoria è tenuta ad eseguire
tre opere:
1 il brano d’obbligo di Simone Corti per i trii e di Francesco Ciurlo per i quartetti (della durata approssimativa di 10 minuti), da richiedersi alla segreteria del Concorso stesso, a partire da marzo 2017, dopo aver effettuato l’iscrizione.
2 – un’opera di J. Brahms per entrambe le formazioni, diversa da quella registrata su DVD per la prima prova eliminatoria
3 – un’opera di Ludwig van Beethoven per i trii e di Gabriel Fauré per i quartetti.

Prova FINALE (durata approssimativa di 60 minuti)
Ogni categoria dovrà proporre un programma da concerto a libera scelta, comprendente un’opera importante del ’900 (pubblicata).
Non sono ammesse ripetizioni di opere presentate nelle prove precedenti ed ogni opera deve essere presentata per intero.

I Premi
1° Premio “Premio Trio di Trieste”: Euro 9.000,00 e 10 importanti concerti, coordinati da Stefania Bellodi di Studiomusica-Modena.
Premio Speciale “Anna Maria e Giorgio Ribotta” al 1° classificato di 5.000,00 euro.
Produzione discografica con registrazione live durante un concerto, da definirsi con i vincitori.

2° Premio: Euro 4.000,00 offerto da Samer & Co. Shipping.

3° Premio: Euro 3.000,00 offerto da Rotary Club Trieste Nord.


Premio Speciale “Dario De Rosa”: Euro 2.000,00 offerto da Fernanda Selvaggio in ricordo del padre Ideo, per la miglior esecuzione di un’opera di Brahms.


I vincitori dei sopraelencati premi sono tenuti a partecipare gratuitamente al
Concerto finale (che si terrà la sera dell’ultimo giorno del Concorso), con un programma definito dalla Giuria.


La Giuria
La Giuria sarà composta da sette membri votanti:
Francesco Strano (Italia) Presidente di Giuria
Siavush Gadjiev (Russia)
Yuval Gotlibovich (Israele)
Silvia Marcovici (Romania/Francia)
Yasuko Matsuda (Giappone)
Matthias Moosdorf (Germania) Membro scelto dal Conservatorio “G. Tartini” di Trieste
Oliver Triendl (Germania)

I componenti potranno essere eventualmente sostituiti in caso di improvvisa necessità.

All’atto dell’insediamento, ciascun membro della Giuria dovrà dichiarare eventuali rapporti didattici e di parentela con i complessi partecipanti al Concorso, al fine di una possibile esclusione dalla commissione, nel caso di rapporti didattici privati posteriori ai due anni precedenti l’inizio delle prove e nel caso di parentela. Il membro di Giuria si asterrà dalla votazione in caso di rapporti didattici pubblici posteriori ai due anni precedenti l’inizio del presente Concorso (Gazzetta Ufficiale, circolare 5 dicembre ’94, n.10, art.15/2c).

Le modalità di votazione saranno rese note ai candidati prima dell’inizio del Concorso.
I risultati verranno comunicati alla fine di ogni prova.

La Giuria si riserva la facoltà di non assegnare uno o più premi, in mancanza dei requisiti ritenuti necessari.
Le decisioni della Giuria sono inappellabili.

La Direzione artistica del Concorso si riserva la possibilità di effettuare o di permettere l’effettuazione di qualsiasi tipo di registrazione audio e video durante ogni fase del Concorso, indipendentemente dal permesso degli esecutori e senza che questi avanzino alcuna richiesta economica.

Ai concorrenti che accederanno alla seconda prova eliminatoria verrà offerto il pernottamento a Trieste fino a conclusione della partecipazione effettiva.

Ai concorrenti finalisti verrà corrisposto un rimborso spese-viaggio nell’ordine del 50%, fino ad un massimo di Euro 800,00 a complesso, previa richiesta e presentazione dei biglietti di viaggio.
Chi si iscrive al Concorso accetta implicitamente tutte le norme del presente regolamento.
In caso di contestazioni si riterrà valido unicamente il testo in italiano e, per ogni eventuale controversia, competente il Tribunale di Trieste.