Home CROMATISMI Mercoledì 19 gennaio > Quartetto Noûs

Mercoledì 19 gennaio > Quartetto Noûs

Teatro Miela – ore 20.30

Tiziano Baviera – violino
Alberto Franchin – violino
Sara Dambruoso – viola
Tommaso Tesini – violoncello

 

Luigi Boccherini (1743 – 1805)
Quartetto per archi  in re maggiore n.1 op.8
1.Allegro assai
2.Adagio
3.Rondeau

Antonio Bazzini (1818 – 1897)
Quartetto per archi in do minore n.5 op.80
1.Allegro appassionato
2.Andante 
3.Intermezzo – Allegretto con moto
4.Allegro agitato – Allegro con fuoco

Giuseppe Verdi (1813 – 1901)
Quartetto per archi in mi minore
1.Allegro 
2.Andantino
3.Prestissimo
4.Scherzo fuga – Allegro assai mosso

Il Quartetto Noûs, formato da quattro giovani musicisti italiani, nasce nel 2011 all’interno del “Conservatorio della Svizzera Italiana” di Lugano e si perfeziona con Maestri di fama internazionale quali Aldo Campagnari (Quartetto Prometeo), Bruno Giuranna, Carlo Chiarappa (Nuovo Quartetto), Massimo Quarta, Robert Cohen (Fine Arts Quartet). Ha frequentato la prestigiosa “Accademia Stauffer” di Cremona nella classe del Quartetto di Cremona e la “Musik Akademie” di Basilea nella classe di Reiner Schmidt (Hagen Quartett).

Dopo pochi mesi dalla sua fondazione ha vinto il Primo Premio nella sezione di Musica da camera del Concorso Internazionale “Luigi Nono” di Venaria Reale ed è stato invitato a suonare per la stagione “I Concerti del Quirinale” a Roma in diretta radiofonica su Radio3. È vincitore inoltre del Primo Premio al XXI “Concorso Internazionale ANEMOS” di Roma e nel luglio 2014 è stata conferita al Quartetto Noûs la menzione d’onore nell’ambito del Concorso “Sony Classical Talent Scout” di Madesimo. Nel 2015 si è aggiudicato il Premio “Piero Farulli”, assegnato alla migliore formazione cameristica emergente nell’anno in corso, nell’ambito del XXXIV Premio “Franco Abbiati”, il più prestigioso riconoscimento della critica musicale italiana.
Ha ricevuto inoltre dal Teatro La Fenice di Venezia il Premio “Arthur Rubinstein – Una Vita nella Musica” 2015 –  per essersi rivelato una delle formazioni più promettenti della musica da camera italiana ed aver dimostrato, nella sua ancor breve carriera, di saper affrontare la grande letteratura per quartetto in maniera matura, cercando un’interpretazione ragionata e non effimera del repertorio classico-romantico e del Novecento, proseguendo allo stesso tempo una ricerca seria e non episodica anche all’interno dei linguaggi della musica d’oggi.
Si esibisce regolarmente per importanti stagioni concertistiche italiane quali “Amici della Musica di Palermo, Associazione Bellini di Messina, GOG di Genova, Associazione Amici del Quartetto Guido Borciani” di Reggio Emilia, “Polincontri” di Torino e “Musica Insieme” di Bologna, ecc.. Dopo essere stato selezionato tra 74 gruppi provenienti da tutto il mondo, ha avuto modo di esibirsi all’interno della stagione “Monteleón Chamber Music Festival” di León (Spagna).
All’estero viene invitato ad esibirsi in Germania, Svizzera, Francia, Inghilterra, Spagna, Belgio, Canada, Stati Uniti, Cina, Corea e India.
Le sue esecuzioni sono state trasmesse da diverse emittenti radiofoniche come Venice Classic Radio, Radio Clásica, RSI e Radio 3.

Nel 2013 e nel 2017 è stato invitato come quartetto “in residence” al “Festival Ticino Musica” di Lugano. Collabora con l’etichetta Warner Classics con la quale ha pubblicato nel 2019 un disco contenente capolavori di Puccini, Boccherini, Verdi e Respighi. Nel 2020 ha realizzato per Brilliant Classics un progetto discografico interamente dedicato ai quartetti della compositrice italiana Silvia Colasanti e nel 2021 ha iniziato per la stessa etichetta l’incisione dell’integrale del quartetti di Shostakovich.

Comments are closed.