Home Aperitivo Classico 2021 5 settembre 2021 > Duo Brancaccio – Miani

5 settembre 2021 > Duo Brancaccio – Miani

ore 18

Variazioni alla chitarra

Vincenzo Brancaccio chitarra
Massimiliano Miani clarinetto

Giulio Regondi (1822 – 1872)
Rêverie Nocturne op.19 (chitarra sola)

Francisco Tárrega (1852 – 1909)
Variazioni sul Carnevale di Venezia (chitarra sola)

Heinrich Neumann (1792 – 1861)
Variazioni sul tema di Paisiello “Nel cor più non mi sento”

Ferdinand Rebay (1880 – 1953)
Variazioni su un tema di Chopin

Heinrich Neumann (1873 – 1939)
Tema con variazioni dal “Sehnsuchtswalzer” di Franz Schubert

 Prevendita presso TicketPoint (Corso Italia 6/c) oppure on-line 

VINCENZO BRANCACCIO, nato in provincia di Napoli, ha avviato la sua formazione musicale sotto la guida di Aniello Desiderio. Già premiato nel 1999 come giovane promessa della chitarra, ha conseguito il diploma a pieni voti nel 2005 presso il Conservatorio N. Sala di Benevento. Ha seguito corsi di perfezionamento con Hubert Kappel, Zoran Dukic, Carlo Marchione, Alvaro Pierri, Pepe Romero e molti altri. Nel 2008 presso l’Accademia di alto perfezionamento di Koblenz gli è stato assegnato il premio “Dr. Klaus Heinen Stipendium fur Kammermusik” insieme al chitarrista turco Ozan Saritepe, con il quale ha fondato l’Akdeniz Guitar Duo. Brancaccio ha poi proseguito il suo percorso di studi presso l’Accademia di Koblenz, dove nel 2010 si è brillantemente diplomato con l’esecuzione del “Concierto de Aranjuez” insieme alla Staatsorchester Rheinische Philharmonie. Ha all’attivo oltre dieci premi in concorsi nazionali ed internazionali. Nel corso della sua attività concertistica si è esibito prevalentemente da solista in Italia e all’estero, e per diverse emittenti televisive tra cui Sky e Rai Cinema. Attualmente si esibisce regolarmente con il Trio Res Intimae, insieme ai chitarristi Michele Ambrosi e Francesco Molmenti. Dopo aver conseguito nel 2014 il Diploma di secondo livello ad indirizzo didattico presso il Conservatorio Tartini di Trieste, ha ottenuto la cattedra di insegnamento presso il Liceo Musicale “Carducci-Dante” di Trieste.
Suona una chitarra costruita dal liutaio Alessandro Marseglia nel 2007.

MASSIMILIANO MIANI è dal 2008 Primo Clarinetto solista presso la Slovenian Philharmonic Orchestra di Lubiana, dopo aver ricoperto lo stesso ruolo presso l’Orchestra Sinfonica del FVG. Ha collaborato con la Royal Philharmonic Orchestra di Londra, Orchestra del Maggio Musicale Fiorentino, Orchestra del Teatro dell’Opera di Roma, Orchestra Haydn di Trento e Bolzano, Orchestra Filarmonica Salernitana, diretto da maestri del calibro di Dutoit, Fedoseyev, Gergiev, Marriner, Mehta, Muti, Harding, Oren. Premiato in concorsi nazionali ed internazionali, in veste di solista si è esibito con la Slovenian Philharmonic Orchestra, Slovak Radio Symphony Orchestra di Bratislava, Prague Chamber Symphony Orchestra, Orchestra Sinfonica del FVG, Nuova Orchestra da Camera Busoni. Ha partecipato come solista al fianco di Sting al SYMPHONICITY TOUR 2011 (Lubiana, Lyon, St. Malo du Bois, Nimes, Monte Carlo). Massimiliano Miani è un artista Yamaha.

Comments are closed.