Home Festival pianistico - edizione 2019 30 settembre 2019 > Aleksander Madžar

30 settembre 2019 > Aleksander Madžar

Ridotto del Teatro Verdi – ore 20.30

Aleksander Madžar pianista 

Ludwig van Beethoven (1770 – 1827)

Sonata n.13 in mi bemolle magg. op.27 n.1

1. Andante

2. Allegro molto e vivace

3. Adagio con espressione

4. Allegro vivace

Sonata n.14 in do diesis minore op.27 n.2 “Quasi una Fantasia”

1. Adagio sostenuto

2. Allegretto. Trio

3. Presto agitato

***

Sonata n.22 in fa maggiore op.54

1. In tempo d’un menuetto

2. Allegretto. Più allegro

Sonata n.21 in do maggiore op.53 “Waldstein”

1. Allegro con brio

2. Introduzione. Adagio molto

3. Rondò. Allegretto moderato. Prestissimo

 

Nato a Belgrado nel 1968, ALEKSANDAR MADŽAR ha iniziato lo studio del pianoforte con Gordana Matinović, Arbo Valdma e Elissó Virsaladze a Belgrado e Mosca; successivamente si è perfezionato con Edvard Mirzoyan al Conservatorio di Strasburgo e a Bruxelles con Daniel Blumenthal. Attualmente insegna al Conservatorio di Bruxelles e alla Hochschule für Musik und Theater di Berna. Nel 1996 la vittoria del Terzo Premio al Concorso Pianistico di Leeds lo ha lanciato sulla scena inglese, come pure in Europa e Asia. Ha collaborato con prestigiosi direttori d’orchestra, tra cui Paavo Berglund, Iván Fischer, Paavo Järvi, Carlos Kalmar, John Nelson, Libor Pešek, André Previn, Andris Nelsons e Marcello Viotti. Nell’estate 2007 ha riscosso grandi consensi al Festival dell’Irish Chamber Orchestra, sotto la direzione artistica di Anthony Marwood, insieme al quale ha tenuto un recital a Edimburgo e alla Wigmore Hall. Aleksandar Madžar suona spesso insieme a noti musicisti come la violinista Ilya Gringolts e il soprano Juliane Banse. Come solista ha tenuto recital a Berlino, Londra, Roma, Firenze, Milano, Amburgo, Duisburg e durante la Stagione 2007/2008 ha debuttato al Miami International Piano Festival, riscuotendo un successo straordinario. È ospite regolare di numerosi festival, tra cui Bad Kissingen, Schleswig-Holstein, Festival Ivo Pogorelich a Bad Wörishofen, Klavier Festival Ruhr, Davos, La Roque d’Anthéron, Salisburgo, Sintra e Aldeburgh.

Comments are closed.