Home Stagione Cameristica - Edizione 2019 18 marzo 2019 > Josef Suk Piano Quartet

18 marzo 2019 > Josef Suk Piano Quartet

Ridotto del Teatro Verdi – ore 20.30

Radim Kresta – violino
Eva Krestová
– viola
Václav Petr
– violoncello
Václav Mácha
– pianoforte

Kristina Fialovà – viola

 

Robert Schumann (1810 – 1856)

Quartetto per pianoforte e archi in mi bemolle maggiore op.47

1. Sostenuto assai.

Allegro ma non troppo

2. Scherzo. Molto vivace.

3. Andante cantabile

4. Finale. Vivace

* * *

Antonín Dvořák (1841 – 1904)

Quintetto per pianoforte e archi in la maggiore op.81

1. Allegro ma non tanto

2. Dumka. Andante con moto

3. Scherzo-Furiant. Molto vivace

4. Finale. Allegro

Lo JOSEF SUK PIANO QUARTET (ex Ensemble Taras, il cui nome è stato cinque anni fa cambiato grazie alla prestigiosa offerta della vedova del noto violinista ceco Josef Suk, scomparso nel 2011) si era costituito originariamente come Trio con pianoforte nel 2007,  ottenendo il Primo Premio ai Concorsi “J. Brahms”,  “Rovere d’Oro” nel 2008 e “Val Tidone” nel 2010.

A partire dal 2012 la formazione si è trasformata in un Quartetto con pianoforte e in questa nuova veste ha conseguito due importanti riconoscimenti internazionali: il Primo Premio al Concorso “Salieri Zanetti” di Verona nel 2012 e nel settembre 2013 il Primo Premio al Concorso Internazionale “Premio Trio di Trieste” a Trieste (presidente di Giuria: Bruno Canino). Alla luce di queste affermazioni, il Quartetto si sta esibendo in Paesi quali la Slovenia, l’Italia, l’Austria, la Germania, gli USA, la Svizzera. Nel dicembre 2014 ha ricevuto il “Czech Chamber Music Society Award” come miglior ensemble dell’anno e nel febbraio 2016 ha inoltre vinto la “London Grand Virtuoso Competition”. Lo Josef Suk Piano Quartet ha inciso un CD con musiche di Josef Suk e Johannes Brahms per l’etichetta “Azzurra Music” e un secondo CD/DVD per “Limen Music and art” di Milano, con musiche di Fauré e Brahms. Ha effettuando la prima tournée in Italia nel 2014, in Veneto ed Emilia Romagna, cui si è aggiunta una applauditissima performance al Mittelfest di Cividale (in Friuli Venezia Giulia). Sono seguite poi altre quattro tournée in Italia, con concerti al Quirinale di Roma, alla Biennale di Venezia, a Bologna Festival, al Teatro Verdi di Trieste, a Belluno, Udine, e via dicendo.

Applauditissimo è stato il loro debutto a Vienna (con due straordinari concerti patrocinati dall’Iniziativa Centro Europea), come pure i concerti in Spagna e Germania. Lo Josef Suk Piano Quartet risiede a Praga, dove svolge un’intensa attività solistica e cameristica. Radim Kresta è ora il Violino del prestigioso Trio Smetana e Václav Petr è il Primo Violoncello concertatore dell’Orchestra Filarmonica Ceca.

Kristina Fialová ha studiato al Conservatorio di Brno, all’Hochschüle di Dresda con Vladimír Bukač, alla Royal Danish Academy of Music di Copenaghen con Tim Frederikson e Lars Anders Tomter e all’Accademia di Praga con Jan Pěruška. Dopo aver vinto la Michal Spisak International Competition 2013 a Katowice (Polonia), è stata invitata nelle principali sale da concerto. Si è esibita regolarmente con rinomate orchestre ceche e internazionali (Copenhagen Philharmonic, Aarhus Symphony Orchestra, Prague Philharmonia, Czech National Symphony Orchestra), per la bacchetta di direttori quali Krzysztof Penderecki, Libor Pešek, Case Scaglione, Charles Olivieri Munroe. Come camerista ha collaborato con rinomati solisti, tra cui Radovan Vlatković, Sophia Jaffé, Ivan Ženatý. Suona una viola Carlo Antonio Testore – Contrada del 1745.

Comments are closed.

20° PREMIO TRIO DI TRIESTE