Home Stagione Cameristica - Edizione 2018 19 febbraio 2018 > I Cameristi di S. Cecilia

19 febbraio 2018 > I Cameristi di S. Cecilia

Ridotto del Teatro Verdi – ore 20.30

Andrea Oliva – flauto
Elena La Montagna
– violino
Ingrid Belli
– violino
Simone Briatore
– viola
Carlo Onori
– violoncello

 

Wolfgang Amadeus Mozart (1756 – 1791)

Quartetto n.3 in do maggiore K.285b

1. Allegro   2. Andantino

Luigi Boccherini (1743 – 1805)

Quintetto in re minore op.55 n.6

1. Allegretto comodo assai   2. Minuetto – Trio

Wolfgang Amadeus Mozart

Quartetto n.1 in re maggiore K.285

1. Allegro   2. Adagio   3. Rondò

***

Antonín Reicha (1770 – 1836)

Quintetto in fa maggiore op.107

1. Allegro non tanto   

2. Andante siciliano   

3. Minuetto   

4. Vivace

L’ensemble I CAMERISTI DI SANTA CECILIA ha debuttato con grande successo al Palau de la Música di Valencia nel febbraio 2015. È nato dalla stima reciproca dei musicisti e dal desiderio comune di affrontare il repertorio da camera, con l’affiatamento e l’intesa frutto del lavoro quotidiano in orchestra. È composto principalmente da prime parti soliste dell’Orchestra dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia (flauto, oboe e quartetto d’archi) considerate ormai da pubblico e critica tra i migliori musicisti italiani. I componenti svolgono un’intensa attività, solistica e cameristica; hanno collaborato con importanti orchestre come l’Orchestra della Fondazione Teatro alla Scala di Milano, l’Orchestra del Lucerna Festival, l’Orchestra Mozart di Claudio Abbado, l’Orchestre National de France, la Chamber Orchestra of Europe e hanno suonato nelle più importanti sale da concerto del mondo. Tutti i componenti sono impegnati nei progetti della Human Rights Orchestra.

ANDREA OLIVA dal 2003 ricopre il ruolo di Primo Flauto solista dell’Orchestra dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia di Roma e docente di flauto presso il Conservatorio della Svizzera italiana a Lugano. È vincitore di numerosi concorsi internazionali, tra cui spicca il Primo Premio al Concorso Internazionale di Kobe in Giappone (2005). Da giovane è stato membro della GMJO e della Karajan Akademie Berlin e, a soli 23 anni, è stato invitato nel ruolo di Primo Flauto dai Berliner Philharmoniker, sotto la direzione di Claudio Abbado, Valerij Gerghiev, Sakari Oramo e Mariss Jansons. 

ELENA LA MONTAGNA è violino di fila nei primi violini dell’Orchestra dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia dal 2008. Fin da giovanissima si è distinta per le spiccate doti affermandosi in svariati concorsi nazionali ed internazionali. Ha ricoperto il ruolo di concertino e spalla dei primi violini nell’Orchestra Haydn di Trento e Bolzano, dopo aver vinto il concorso.

INGRID BELLI è Concertino dei violini secondi dell’Orchestra Nazionale di Santa Cecilia. Ha ottenuto il diploma di merito all’Accademia Musicale Chigiana di Siena seguendo i corsi con il Trio di Trieste. Ha vinto diversi concorsi, tra cui il “Sandro Fuga” di Torino.

Si è perfezionata alla Musikhochschule di Vienna con Josef Sivó, a Fiesole con Giulio Franzetti, a Roma con Giuseppe Prencipe. Ha collaborato con diversi teatri italiani.

SIMONE BRIATORE si è distinto in vari concorsi italiani e ha seguito corsi di perfezionamento con Pavel Vernikov e Vadim Brodski, Christoph Schiller, Bruno Giuranna e Wolfram Christ.

Ha tenuto concerti in diverse formazioni da camera accanto a musicisti come Martha Argerich, Enrico Bronzi, Mario Brunello, Bruno Canino, Massimo Quarta, Alexander Sitkovetsky e Pavel Vernikov. Come prima viola, ha suonato con l’Orchestra Filarmonica di Torino, l’Orchestra da Camera di Mantova, l’Orchestra Filarmonica del Teatro alla Scala di Milano e altre.

Dal 1998 al 2009 ha ricoperto il ruolo di Prima Viola presso l’Orchestra Sinfonica Nazionale della RAI e dal 2009 è Prima Viola presso l’Orchestra dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia a Roma.

CARLO ONORI si è perfezionato con R. Aldulescu all’Accademia Lisy, A. Janigro e M. Brunello, e all’Accademia Musicale Chigiana con il Trio di Trieste. All’età di 21 anni è risultato vincitore dei concorsi dell’Orchestra del Teatro Comunale di Firenze e dell’Orchestra dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia, in cui attualmente ricopre il ruolo di Concertino dei violoncelli, con l’obbligo del Primo, e quello di Primo Violoncello dell’Orchestra Barocca. Nell’ambito della Stagione da Camera ha collaborato con violinisti come L. Kavakos e S. Montanari, e pianisti come A. Lonquich, A. Tharaud e R. Bahrami.

Comments are closed.