Home Un Aperitivo Classico a Palazzo Attems Domenica 15 ottobre – ore 11:00 >
Mattia Fusi

Domenica 15 ottobre – ore 11:00 >
Mattia Fusi

Mattia Fusi – pianoforte

Domenica 15 ottobre 2017 – ore 11:00
Palazzo Attems – Gorizia – Piazza Edmondo De Amicis, 2

Dmitrij Shostakovich (1906 – 1975)
Preludio e Fuga n.4 in mi minore op.87

César Franck (1822 – 1890)
Preludio, Corale e Fuga
Prélude: Moderato (in si minore)
Choral: Poco più lento (in do minore)
Fugue (in si minore)

Franz Liszt (1811 – 1886)
da Années de pèlérinage. Deuxième Année. Italie:
n.5 Sonetto 104 del Petrarca
Agitato assai – Adagio

Ballata n.2 in si minore S.171
Allegro moderato – Lento assai – Allegro deciso

MATTIA FUSI, nato a Poggibonsi (Siena) nel 1997, ha iniziato lo studio del pianoforte all’età di sei anni con Simona Coco. Nel 2010 si è iscritto al Conservatorio di Firenze, dove ha proseguito i suoi studi sotto la guida di Cecilia Giuntoli, diplomandosi a soli 18 anni con il massimo dei voti e lode.
Ha partecipato con successo a varie manifestazioni e concorsi musicali: 1° premio al XVII Concorso Internazionale “Vittoria Caffa Righetti” di Cortemilia e 1° premio assoluto al Concorso di Interpretazione Musicale “Carlo Mosso” di Alessandria (2009), 1° premio al XXVIII Concorso Pianistico Nazionale “J.S. Bach” – Città di Sestri Levante (2013). Suonando in duo con Francesco Darmanin (clarinetto), ha conseguito il 1° premio assoluto al VI Concorso Musicale “Città di Firenze” Premio Crescendo 2015. Nel 2016, come solista, ha ottenuto il 1° premio al I Concorso Nazionale per Giovani Musicisti “Città di Cremona”. Nel 2017, è risultato vincitore, come solista, del 1° premio al 24° Concorso Nazionale Pianistico “G. Rospigliosi” e 1° premio all’ VIII Concorso Musicale “Città di Firenze” Premio Crescendo 2017.
Ha tenuto concerti sia come solista sia in formazioni cameristiche. In trio e in duo, ha conseguito la borsa di studio di musica da camera “Vittorio Chiarappa”, istituita dal Conservatorio “Luigi Cherubini” di Firenze negli anni 2014 e 2015.
Nel giugno 2015 ha debuttato con l’Orchestra del Carmine, suonando il Primo Concerto op.25 di Felix Mendelssohn-Bartholdy.
Ha partecipato a master class e seminari tenuti da illustri docenti, fra cui Paolo Bordoni, Alfonso Ghedin, Pietro Rigacci, Bruno Canino, Enrico Bronzi, Yegana Akhundova e Siavush Gadjiev.
Attualmente studia con Siavush Gadjiev presso la Glasbena Matica di Trieste.

 

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.