Home Festival Pianistico - edizione 2017 16 ottobre 2017 > Giuseppe Guarrera

16 ottobre 2017 > Giuseppe Guarrera

Ridotto del Teatro Verdi – ore 20.30

In Russia

Alexandr Scrjabin (1872 – 1915)
Preludio e Notturno per la mano sinistra op.9

Poème. Vers la Flamme op.72

Valse op.38

Dmitrij Shostakovich (1906 – 1975)
dai Preludi op.34:
n.1 in do maggiore – Moderato
n.2 in la minore – Allegretto
n.15 in re bemolle maggiore – Allegretto
n.16 in si bemolle maggiore – Andantino
n.24 in re minore – Allegretto
Milij Balakirev (1837 – 1910)
Islamey op.18

***

Sergej Rachmaninov (1873 – 1943)
Preludio in sol maggiore op.32 n.5

Variazioni su un tema di Corelli op.42

da “Etudes-tableaux” op.39:
n.2 Lento assai
n.5 Appassionato
n.9 Allegro moderato

 

GIUSEPPE GUARRERA è nato ad Enna, in Sicilia, nel 1991. Dopo aver iniziato lo studio del pianoforte a Catania sotto la guida di Giuseppe Cultrera, è stato seguito a Gorizia dal didatta russo Siavush Gadjiev. Attualmente vive e si perfeziona a Berlino, dove ha ottenuto il master alla “Hochschule für Musik Hanns Eisler” con Eldar Nebolsin e recentemente fa parte della prima generazione di studenti della nuova Barenboim-Said Akademie, in classe di Nelson Goerner. Il maggio 2017 è stato per Guarrera un mese particolarmente importante, grazie alla vittoria di sei Premi al Concorso internazionale di Montreal. Oltre al secondo premio, ha infatti ottenuto l’Audience Prize, il Bach Prize, il Best semifinal Prize, Chopin Prize e il Premio per la miglior esecuzione del brano d’obbligo. Altri importanti premi vinti negli anni sono stati il Premio Venezia al Teatro La Fenice e il secondo premio alla “J. Mottram International Competition” a Manchester. Tra le sale da concerto e le organizzazioni concertistiche dove ha svolto una significativa attività sono da menzionare: il Teatro la Fenice di Venezia, il Bologna Festival, le Settimane del Teatro Olimpico di Vicenza, il Ridotto del Teatro Verdi di Trieste, il Sony Auditorium di Madrid, la Maison Symphonique de Montréal, lo Studio Flagey a Bruxelles. Ha suonato come solista con l´Orchestre Symphonique de Montréal, la Royal Philharmonic Orchestra di Londra, la Liverpool Philharmonic Orchestra, l’Orchestra del Teatro La Fenice di Venezia, con importanti direttori quali Vasily Petrenko e Dmitri Kitajenko. Attualmente collabora col Boulez Ensemble a Berlino, coordinato da Daniel Barenboim, con il quale ha eseguito in prima assoluta una composizione di Vladimir Tarnopolsky nella settimana inaugurale della Pierre Boulez Saal.

Comments are closed.