Home Concerto Straordiario 18 dicembre 2017 >
Duo Wietse Beels – Edoardo Torbianelli

18 dicembre 2017 >
Duo Wietse Beels – Edoardo Torbianelli

Wietse Beels – violino
Edoardo Torbianelli – pianoforte

Lunedì 18 Dicembre 2017 – ore 18.00
Auguri di Natale 2017 Concerto straordinario fuori abbonamento
Sala del Ridotto del Teatro Verdi

Un ritratto, un dialogo romantico: Niels Gade

Niels Wilhelm Gade (1817 – 1890)
Sonata per violino e pianoforte n.1 in la maggiore op.6
1. Allegro di molto
2. Andante con moto
3. Più mosso – Allegro con espressione

Felix Mendelssohn Bartholdy (1809 – 1847)
Sonata per violino e pianoforte in fa minore op.4
1. Adagio – Allegro moderato
2. Poco Adagio
3. Allegro agitato

Niels Wilhelm Gade
Sonata per violino e pianoforte n.2 in re minore op.21
1. Adagio – Allegro di molto
2. Larghetto – Allegro vivace
3. Adagio – Allegro moderato – Allegro molto vivace

 

Biglietti in vendita presso TicketPoint – Trieste e mezz’ora prima del concerto all’ingresso Sala:
BIGLIETTO UNICO 18 euro – RIDOTTO SOCI ACM 10 euro – RIDOTTO STUDENTI 8 euro.

Allievo di Guido de Neve al Reale Conservatorio delle Fiandre di Anversa e di Jean Jaques Kantorow Ilia Grubert al Conservatorio di Rotterdam, WIETSE BEELS ha ottenuto il diploma “uitvoerend musicus” nel 2002 e ha proseguito gli studi alla Musikhochschule di Köln con il Quartetto Alban Berg, diplomandosi nel 2003. La sua formazione è stata arricchita da numerose master class con musicisti tra i quali Viktor Tretjakov, Tibor Varga, Menahem Pressler, il Melos Quartett, l’Altenbergtrio. Vincitore di due edizioni del Debuutprijs Kamermuziek (premio per i giovani ensemble, offerto dalla Comunità Fiamminga e della Radio Belga) – nel 1998 con il Trio Dor (musica tradizionale balcanica) e nel 2002 con il Narziss und Goldmund Pianotrio – Wietse Beels ha fatto parte per diversi anni anche dell’ensemble di tango argentino Sexteto Tanguedia. Dal 2012 è membro fondatore del quartetto d’archi Taurus. Con queste diverse formazioni ha sviluppato un’intensa carriera concertistica internazionale suonando, oltre che in Belgio, in Olanda, Francia, Germania, Regno Unito, Austria, Italia, Svezia, Romania, Spagna, Sud Africa. Collabora con gruppi e solisti di prestigio europeo quali il Prometheus Ensemble, Oxalys, il Nederlands Blazers Ensemble, i solisti dell’orchestra del Koninklijk Concertgebouw Amsterdam, la pianista Eliane Rodrigues, la violoncellista France Springuel, ed è stato solista con la Vlaamse Radio Orkest, I Fiamminghi, la Brussel Interantional Youth Orchestra, la Limburgs Symphonie Orkest Maastricht. La collaborazione con Edoardo Torbianelli risale all’inizio del 2000 e i due musicisti si sono esibiti insieme a più riprese in Belgio, Italia e Svizzera, registrando anche per la Radio Suisse Romande. Wietse Beels ha effettuato nel corso della carriera numerose registrazioni radiofoniche e televisive (Radio1, Radio3, Klara, Baeyrische Rundfunk, Radio Catalane…) e diversi CD, con il Trio Dor, il Narziss und Goldmund Trio, il Sexteto/Orquesta Tanguedia ed il Taurus Kwartet, per i labels Phaedra e Wildboar. Insegna alla Stedelijke Muziekacademie di Lier.
EDOARDO TORBIANELLI, triestino, è al giorno d’oggi una figura di spicco in Europa nel campo della ricerca interpretativa del repertorio pianistico romantico. Dopo i diplomi in pianoforte e clavicembalo conseguiti nella città natale, ha compiuto studi superiori alla Scuola di Alto Perfezionamento Musicale dei Filarmonici di Torino, al Reale Conservatorio delle Fiandre di Anversa, al Conservatorio Superiore di Tillburg (NL) e si è perfezionato privatamente a Parigi con Jean Fassina. Interessato già in giovanissima età alla prassi esecutiva storica e agli strumenti d’epoca, a partire dal 1990 ha indagato in profondità le fonti estetiche e didattiche del passato e le testimonianze sonore delle ultime generazioni di musicisti del XIX secolo. Come interprete al pianoforte moderno e su pianoforti antichi ha tenuto concerti in tutta Europa ed in Colombia per prestigiose stagioni e festival ed ha suonato (in concerto o incisione discografica) strumenti storici delle maggiori collezioni museali d’Europa. La sua discografia è già molto ampia (per Harmonia Mundi, Pan Classics, Glossa, Gramola, Phaedra, Amadeus…) e le sue produzioni sono state accolte con entusiasmo dalla critica internazionale. Ha ottenuto due Diapason d’Or ed una Medaglia d’Onore della Società Nazionale Ungherese di Studi Lisztiani di Budapest nell’ambito del Grand Prix du Disque 2012 (CD Gramola, Liszt and the Violin, con Thomas Albertus Irnberger). Tra i musicisti coi quali si è esibito si contano Thomas Albertus Irnberger, Alessandro Carbonare, Sergio Azzolini, Cristoph Coin, Chiara Banchini, Amandine Beyer, Pierre-André Taillard, Maria Christina Kiehr ed è stato solista con la Israel Chamber Orchestra, la Bremen Barock Orchester, la Freitagsakademie Bern. Musicista versatile, è apprezzato improvvisatore e ha tenuto corsi d’improvvisazione in vari contesti didattici. A complemento dell’indagine sui processi compositivi dell’età classico-romantica, è attivo nel campo della composizione in stili storici ed ha pubblicato per la casa editrice musicale svizzera BIM. Edoardo Torbianelli ha da piu anni un’intensa attività didattica ed è uno dei massimi esperti europei delle tecniche pianistiche del XVIII e XIX secolo, tema sul quale ha pubblicato alcuni interventi su riviste internazionali e sul quale è spesso invitato a riferire in convegni specializzati. Docente di pianoforti storici e prassi esecutiva del repertorio classico-romantico alla Schola Cantorum Basiliensis (istituto superiore di musica antica di Basilea) dal 1998 e alla Hochschule der Künste di Berna dal 2008, ha diretto nel 2010 presso quest’ultima un progetto di ricerca sull’estetica e la didattica del pianismo tra 1800 e 1850. Professore invitato in numerose istituzioni europee ed in Colombia (Università di Bogotà e di Barranquilla) è dal 2014 responsabile della formazione strumentale del nuovo master in musicologia e prassi del pianoforte romantico all’università La Sorbonne di Parigi. Artist en Résidence 2016-2018 al centro di Studi francese Abbaye de Royaumont, vi tiene dal 2014 concerti, corsi e seminari.

 

 

 

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.