Home Senza categoria 6 marzo 2017 > Quartetto Guadagnini

6 marzo 2017 > Quartetto Guadagnini

Fabrizio Zoffoli - violino
Giacomo Coletti - violino
Matteo Rocchi - viola
Alessandra Cefaliello - violoncello

Antonín Dvořák (1841 - 1904) 
Quartetto in fa maggiore «Americano», op.96 
1. Allegro ma non troppo 
2. Lento 
3. Molto vivace 
4. Finale. Vivace ma non troppo 

*** 

Johannes Brahms (1833 - 1897) 
Quartetto in do minore op.51 n.1 
1. Allegro 
2. Romanza. Poco adagio 
3. Allegretto molto moderato e comodo - Trio 
4. Allegro

Nato nel 2012, il QUARTETTO GUADAGNINI è stato subito apprezzato al Concorso Internazionale “Pietro Argento” di Gioia del Colle, per affermarsi poi nel 2014 al prestigioso “Premio Piero Farulli”, in seno al “Premio Franco Abbiati” della critica musicale. Attualmente si qualifica tra le più promettenti formazioni cameristiche d’Europa, dedite al grande repertorio quartettistico classico e romantico, con una particolare attenzione al repertorio del Novecento e alla musica del nostro tempo (da ricordare le collaborazioni con i compositori Paolo Cavallone e Raffaele Bellafronte). Il Guadagnini si è già esibito in alcune delle più prestigiose sale da concerto italiane e per i più importanti Festival (Società del Quartetto di Milano, Accademia Filarmonica Romana, Teatro La Fenice di Venezia, Stradivari Festival di Cremona, Unione Musicale di Torino, Bologna Festival). Ha inoltre inaugurato il nuovo Auditorium Arvedi del Museo del Violino a Cremona. Nel dicembre 2016 è stato nominato dall’Istituto Italiano di Cultura di Parigi ensemble in residence e ha tenuto diversi concerti incentrati sul repertorio del Novecento e contemporaneo italiano. Attualmente impegnato in una tournée nazionale promossa dal CIDIM, collabora quale co-protagonista in scena nel lavoro di teatro musicale “Tre risvegli” di Silvia Colasanti. La suite strumentale tratta da tale lavoro verrà dedicata dalla Colasanti al Quartetto. Attualmente il Guadagnini sta completando un ciclo di perfezionamento con il Quartetto di Cremona presso l’Accademia Stauffer e sta seguendo i corsi tenuti da Hatto Beyerle (Alban Berg Quartett) presso la European Chamber Music Academy. Il Quartetto Guadagnini ha il privilegio di poter suonare quattro strumenti d’eccezione, di scuola piemontese, ricevuti in prestito da Gianni Accornero.

Comments are closed.