Home Festival Pianistico - edizione 2015 19 ottobre 2015 > Alexei Nabioulin

19 ottobre 2015 > Alexei Nabioulin

Ridotto del Teatro Verdi – ore 20.30

Musiche di Schumann, Mussorgsky e Prokof’ev

Non ci sono dubbi sul fatto che il pianista russo ALEXEI NABIOULIN sia uno dei più raffinati artisti della sua generazione. Si distingue per il lirismo poetico, il virtuosismo, e per un suono di rara bellezza. È apprezzato per le magnifiche interpretazioni in linea con ogni stile e epoca musicale. Nato a Norilsk, in Russia, ha iniziato gli studi musicali all’età di 5 anni sotto la guida della madre e si è esibito per la prima volta a soli 9 anni. Dal 1988 al 1996 ha studiato con Siavush Gadzhiev alla “Central Special Music School” del Conservatorio di Mosca. Già durante questi primi anni, ha ricevuto riconoscimenti internazionali per le sue performance: nel 1991 in Canada, con una delegazione della Fondazione Bambini Sovietici, e nel 1992 durante il “Russische Wunderkinder tour” in Germania. Dopo il Diploma a pieni voti presso la Central Music School, è entrato al Conservatorio di Mosca nella classe di Voskresensky, e ha studiato composizione con Khudoley. Ha completato gli studi nel 2001.
Ha vinto numerosi premi anche durante il periodo di studi: nel 1992 il 3° Premio al Primo Concorso Giovanile Internazionale Tchaikovsky (Mosca) e nel 1998 il 1° Premio e Premio per la miglior interpretazione di Schubert al “Concorso pianistico A. Casagrande” di Terni, il cui presidente di giuria, Dario de Rosa, ha affermato in un’intervista: “Sono sicuro che questo giovane pianista avrà un brillante futuro. Il suo straordinario talento, così genuino, il suo naturale pianismo lo porterà a ricevere tanti apprezzamenti e grande ammirazione”.
Nel 2000 ha vinto il 1° Premio e Premio per la miglior interpretazione di John Field al Concorso pianistico Internazionale di Dublino e l’anno successivo il 2° Premio al Concorso Internazionale Tchaikovsky e premi speciali, compreso quello del Conservatorio di Mosca per la miglior performance di uno studente e il premio del Canale Culture TV. Il presidente di Giuria Krainev ha detto di lui: “A 24 anni, i musicisti possiedono raramente un grande potenziale per una crescita futura. Nonostante Alexei Nabioulin sia già un artista maturo, racchiude in sé ancora quel potenziale”.
Il successo di Nabioulin è calcolabile anche a giudicare dalla presenza di alte cariche ufficiali del governo ai concerti finali, come il Presidente della Repubblica Irlandese Mary McAleese al Concorso di Dublino e il Presidente della Confederazione Russa Vladimir Putin a Mosca.
Si esibisce regolarmente in Russia, Europa dell’Est e dell’Ovest, Asia, Nord America. Ha suonato nei più prestigiosi Festival ed ha inoltre riscosso un grande successo nella Great e Small Rachmaninov Hall del Conservatorio di Mosca, Tchaikovsky Concert Hall della Filarmonica di Mosca, Alice Tully Hall di New York, Wigmore Hall di Londra, National Concert Hall di Dublino, Teatro Verdi di Terni, Sala dei Notari di Perugia, Megaron di Atene, Gasteig di Monaco, e nelle sale da concerto delle Filarmoniche di quasi tutte le città Russe e ex-Sovietiche.
Suona regolarmente con la National Symphony Orchestra of Ireland, Irish Chamber Orchestra, Greenwich Symphony, Orchestre National de Lille, Czech Virtuosi di Brno, Sinfonica Warzsawa, Orchestra Filarmonica di Monte-Carlo, Orchestra giovanile Russa, Ural Philarmonic Orchestra, Orchestra Sinfonica Nazionale dell’Ucraina, The Moscow Philarmony Academy Symphony Orchestra, The State Academy Symphony Orchestra of Russia, dirette da M. Pletnev, M. Gorenstein, A. Dmitriev, Erzy Semkow, A. Anisimov, S. Skripka, Peter Csaba, Alexandros Myrat, Shinya Ozaki e Gerhard Markson.
A partire dal 2012 Nabioulin coniuga l’attività concertistica con l’insegnamento presso il Conservatorio di Mosca.

 

Comments are closed.

19 ottobre 2015 > Alexei Nabioulin

Ridotto del Teatro Verdi – ore 20.30

Musiche di Schumann, Mussorgsky e Prokof’ev

Non ci sono dubbi sul fatto che il pianista russo ALEXEI NABIOULIN sia uno dei più raffinati artisti della sua generazione. Si distingue per il lirismo poetico, il virtuosismo, e per un suono di rara bellezza. È apprezzato per le magnifiche interpretazioni in linea con ogni stile e epoca musicale. Nato a Norilsk, in Russia, ha iniziato gli studi musicali all’età di 5 anni sotto la guida della madre e si è esibito per la prima volta a soli 9 anni. Dal 1988 al 1996 ha studiato con Siavush Gadzhiev alla “Central Special Music School” del Conservatorio di Mosca. Già durante questi primi anni, ha ricevuto riconoscimenti internazionali per le sue performance: nel 1991 in Canada, con una delegazione della Fondazione Bambini Sovietici, e nel 1992 durante il “Russische Wunderkinder tour” in Germania. Dopo il Diploma a pieni voti presso la Central Music School, è entrato al Conservatorio di Mosca nella classe di Voskresensky, e ha studiato composizione con Khudoley. Ha completato gli studi nel 2001.
Ha vinto numerosi premi anche durante il periodo di studi: nel 1992 il 3° Premio al Primo Concorso Giovanile Internazionale Tchaikovsky (Mosca) e nel 1998 il 1° Premio e Premio per la miglior interpretazione di Schubert al “Concorso pianistico A. Casagrande” di Terni, il cui presidente di giuria, Dario de Rosa, ha affermato in un’intervista: “Sono sicuro che questo giovane pianista avrà un brillante futuro. Il suo straordinario talento, così genuino, il suo naturale pianismo lo porterà a ricevere tanti apprezzamenti e grande ammirazione”.
Nel 2000 ha vinto il 1° Premio e Premio per la miglior interpretazione di John Field al Concorso pianistico Internazionale di Dublino e l’anno successivo il 2° Premio al Concorso Internazionale Tchaikovsky e premi speciali, compreso quello del Conservatorio di Mosca per la miglior performance di uno studente e il premio del Canale Culture TV. Il presidente di Giuria Krainev ha detto di lui: “A 24 anni, i musicisti possiedono raramente un grande potenziale per una crescita futura. Nonostante Alexei Nabioulin sia già un artista maturo, racchiude in sé ancora quel potenziale”.
Il successo di Nabioulin è calcolabile anche a giudicare dalla presenza di alte cariche ufficiali del governo ai concerti finali, come il Presidente della Repubblica Irlandese Mary McAleese al Concorso di Dublino e il Presidente della Confederazione Russa Vladimir Putin a Mosca.
Si esibisce regolarmente in Russia, Europa dell’Est e dell’Ovest, Asia, Nord America. Ha suonato nei più prestigiosi Festival ed ha inoltre riscosso un grande successo nella Great e Small Rachmaninov Hall del Conservatorio di Mosca, Tchaikovsky Concert Hall della Filarmonica di Mosca, Alice Tully Hall di New York, Wigmore Hall di Londra, National Concert Hall di Dublino, Teatro Verdi di Terni, Sala dei Notari di Perugia, Megaron di Atene, Gasteig di Monaco, e nelle sale da concerto delle Filarmoniche di quasi tutte le città Russe e ex-Sovietiche.
Suona regolarmente con la National Symphony Orchestra of Ireland, Irish Chamber Orchestra, Greenwich Symphony, Orchestre National de Lille, Czech Virtuosi di Brno, Sinfonica Warzsawa, Orchestra Filarmonica di Monte-Carlo, Orchestra giovanile Russa, Ural Philarmonic Orchestra, Orchestra Sinfonica Nazionale dell’Ucraina, The Moscow Philarmony Academy Symphony Orchestra, The State Academy Symphony Orchestra of Russia, dirette da M. Pletnev, M. Gorenstein, A. Dmitriev, Erzy Semkow, A. Anisimov, S. Skripka, Peter Csaba, Alexandros Myrat, Shinya Ozaki e Gerhard Markson.
A partire dal 2012 Nabioulin coniuga l’attività concertistica con l’insegnamento presso il Conservatorio di Mosca.

 

Comments are closed.